Breve auto-intervista informale (e mi pare pure il caso).

Immagine

Tanta energia e voglia di scrivere, pubblicare, condividere. Ma andiamo per ordine. 

Non posso tacervi chi sono.

Sono una scrittrice romana. Amo scrivere romanzi, racconti, articoli, diari e poesie. Ho tante passioni, tra le quali spicca un amore sconfinato per la letteratura e la filosofia, la natura, il mare, il pianoforte, il windsurf e la musica. Ma niente mi riesce più naturale e semplice che scrivere. Sono una di quelle condannate che non può far altro che scrivere.

Il primo romanzo pubblicato si intitola FINALMENTE TI HO TROVATA, edito dalla Casa Editrice Triskell, che ringrazio di cuore per la fiducia e per il meraviglioso lavoro fatto sul mio testo, ed è disponibile in formato e-book su tutte le piattaforme online, tra cui Amazon e lo stesso sito della Casa Editrice Triskell Edizioni.

Grazie alla SIRTAR produzioni è stato girato, sul romanzo, uno stupendo BOOKTRAILER che potete gustarvi cliccando sull’immagine di copertina del mio romanzo.

Se vi capita di soggiornare di più sulla mia pagina di youtube troverete anche 3 pillole, video teaser di pre-promozione all’uscita del romanzo, sempre ideate e girate dalla SIRTAR produzioni.

Il mio primo avatar, che vedete qui sotto, è stato creato da Andrea Cardia, un visionario pittore contemporaneo, nonché buon amico e confidente.

172963_1908216348825_5393963_o


Perchè questo blog?

Perchè leggo in continuazione blog di persone che sputano sulla vita e sulla gente, quando io vorrei solo regalare un po’ della mia energia agli altri senza troppo impegno.

E perchè sono una sognatrice e mi sono veramente rotta le palle di stare a guardare i sogni degli altri.


Perchè scrivi?

Per la stessa ragione per la quale respiro.


Di cosa parla la tua opera?

E qui ti tocca legger la sinossi:

<<Bruno e Aurora vivono a Roma.
Frequentano gli stessi locali, si ritrovano negli stessi angoli perduti della città, a volte restano incantati dagli stessi scorci, negli stessi momenti.
Ma non si incontrano.
Troppo sensibile, lui, rispetto ai suoi amici. 
Troppo sognatrice, lei, rispetto alle sue amiche.
E tra coloro che riescono a ferirli, coloro che continuano a deluderli, si stagliano i consigli proprio di chi, credendo di proteggerli, riesce solo a inquinarli.
Eppure lo sentono: esiste qualcosa di più di ciò che sono costretti a vivere pur di assaporare un’emozione da poco.>>


Perchè hai scritto questo romanzo?

Per aiutare le persone che soffrono per amore a ritrovare un po’ di fiducia in loro stesse. Ho notato, infatti, che l’errore più grande ma anche più comune che si fa, una volta lasciati o rifiutati dalla persona che si ritiene di amare, è quello di darsi delle colpe. Chiedersi il perché non fa mai troppo bene. Perché non esiste alcun perché. Ci sono persone destinate a stare insieme e altre destinate a lasciarsi. Punto. Nessuna colpa, signori e signore, solo destino. Bruno e Aurora, i protagonisti del mio romanzo, si chiedono in continuazione cosa non vada in loro. In realtà, come i lettori avranno modo di scoprire, il problema principale non riguardava loro stessi bensì le persone che avevano incontrato fino a quel momento.


Stai lavorando ad altri progetti?

Ovviamente. In continuazione. La scrittura è una malattia per la quale non esiste cura.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...